108

108 (Guido Bisagni) nasce ad Alessandria nel 1978. Fra i maggiori esponenti del Post-graffitismo in Italia, inizia la sua ricerca artistica con un approccio al graffito tradizionale. Alla fine degli anni novanta, dopo il trasferimento a Milano nel 1997 e la laurea in disegno industriale, la sua cifra stilistica evolve formalmente e concettualmente, tanto da diventare uno dei primi ad utilizzare numeri e non lettere per firmare i propri lavori. Le sue forme astratte e le figure misteriose cominciano ad apparire negli spazi abbandonati delle strade di Milano, Berlino, Londra, New York e Parigi. Non limitando la sua produzione, oltre al “muralismo” si cimenta anche con sculture, suoni, dipinti e installazioni in decine di mostre personali e collettive. Tra le principali sono la partecipazione nel 2007 la Biennale di Venezia con il progetto Walls inside, nel 2014 la Biennale di Arte Urbana di Mosca Artmossphere, nel gennaio 2015 la grande collettiva Mapping the City curata da Rafael Schacter alla Somerset House di Londra e diverse altre collettive tra cui MilanoLa famosa invasione degli artisti a Milano, presso la galleria Antonio Colombo Arte Contemporanea, nel 2017 Abstractism, Galleria Varsi, Roma, Dialogues, Galerie Celal M13, Parigi, (Fra), Molte sono le collaborazioni per mostre personali in gallerie italiane e estere, tra queste: nel 2012 Seventeen Dens – Ego Gallery, Lugano (Switzerland), nel 2013 Crossroad #1– (double with Elzo Durt) – Doppelgaenger gallery, Bari, The thin mountain The soft mountain – 999Contemporary, Roma, La manipulation de la form– Bienurbain, Besancon (Fra), nel 2014 Passaggi Concreti– Studio d’Ars, Milano, Genius Loci – Sale d’Arte della Città di Alessandria, Alessandria, LAVA – Van Der, Torino, Solstizio d’Inverno – Studio Cromie, Grottaglie, nel 2015 Antipodas – Dinamica Galeria, Buenos Aires (Arg), Svartans Orolighet – Nevven, Goteborg (Swe), 1010 + 108 = 1118 (double solo show) – Soon Switzerland (Ch), The Rite of Spring– Little Circus, Antonio Colombo Arte Contemporanea, Milano, La forma dell’Ignoto – Ego Gallery, Lugano (Ch), nel 2016 Di carne, di nulla (double show with Silvia Argiolas), Antonio Colombo Arte Contemporanea, Milano, nel 2017 Post-Tradition (Double show with Giulio Zanet), Villa Casati Stampa di Muggiò, Muggiò, (MB), ABSTRACTR̶E̶A̶L̶I̶S̶M̶, Affenfaust Galerie, Amburgo, (Germany)

Cerca